A

ACETONE Sostanza prodotta a seguito della demolizione degli acidi grassi. Quando il corpo impiega i grassi al posto del glucosio per ottenere energia si producono alcuni prodotti, tra i quali l’acetone. In caso si raggiungano elevati livelli di acetone nel sangue, l’alito assume un odore particolare (tipo frutta marcia) definito come ‘alito acetonico’. ACETONURIA Presenza …

C

C-PEPTIDE Prodotto intermedio nella sintesi dell’insulina. Ricercare il livello di C-Peptide nel sangue significa ottenere una valutazione della quantità di insulina prodotta dal pancreas. CAMPI ESTIVI Detti anche ‘Campi di addestramento’. Sono soggiorni, generalmente per bambini o giovani diabetici, che, sotto la guida di diabetologi e personale specializzato, consentono ai nuovi diagnosticati di conoscere ed …

D

DIABETE INSIPIDO Malattia dell’ipofisi, differente per cause scatenanti dal Diabete Mellito. Viene definito ‘diabete’ perché frequentemente gli ammalati presentano sintomi simili a quelli del diabete mellito: devono infatti urinare frequentemente, hanno spesso molta fame e sete, e provano senso di stanchezza. Tuttavia non si riscontra nel sangue una concentrazione elevata di glucosio. DIABETE MELLITO Condizione …

E

EFFETTO SOMOGYI Brusco sbalzo dei livelli di glicemia da valori molto bassi a valori molto alti. EMOGLOBINA GLICOSILATA L’emoglobina è una proteina del sangue che ha come attività primaria quella di legare le molecole d’ossigeno. (HbA1c) Nei pazienti diabetici, gli alti valori di glicemia nel sangue provocano un aumentato livello di emoglobina associata al glucosio …

F

FIBRE ALIMENTARI Sostanze di origine vegetale presenti soprattutto nella frutta, verdura, cereali e legumi. Sono utili nel regolare la funzionalità intestinale, rallentando l’assorbimento dei glucidi (amido e zucchero) ed aumentando l’effetto saziante dei pasti. FOTOCOAGULAZIONE Intervento eseguito attraverso l’utilizzazione di laser che determina la chiusura dei vasi capillari o l’eliminazione di neovascolarizzazione, specialmente nell’occhio. È …

G

GLICEMIA Quantità di glucosio misurata nel sangue. E’ il parametro che il paziente diabetico deve controllare con maggior frequenza per verificare la corretta gestione della malattia diabetica. GLICOGENO Sostanza di riserva costituita da zuccheri prontamente utilizzabili dall’organismo. Il glicogeno si trova nel fegato e nei muscoli. GLUCAGONE Sostanza (ormone) prodotta dalle cellule alfa del pancreas …

I

IDDM Sigla che indica Diabete Mellito Insulino Dipendete (Insulin Dependent Diabetes Mellitus), ovvero diabete di tipo 1. IMPOTENZA Disfunzione che causa la ridotta o nulla capacità di compiere l’atto sessuale. La malattia diabetica è la più importante causa ‘organica’ di alterazione della sfera sessuale. INSENSIBILITA’ ALL’INSULINA L’organismo non utilizza in modo ottimale l’insulina. E’ dunque …

L

LANCETTA (O AGO) PUNGIDITO Ago molto fine che serve a pungere la pelle per ottenere una piccola goccia di sangue da analizzare con gli apparecchi per l’autocontrollo della glicemia. In genere la puntura viene effettuata sul polpastrello del dito. LASER TERAPIA Trattamento che utilizza il raggio laser per cicatrizzare ferite. Viene spesso utilizzato per curare …

M

MALATTIE CORONARICHE Malattie dei vasi arteriosi (coronarie) che portano sangue al cuore. Spesso le coronarie sono ostruite (da placche aterosclerotiche, inspessimenti, indurimenti del vaso) e non riescono a portare un sufficiente flusso sanguigno al cuore. I pazienti diabetici sono a rischio per questo tipo di patologia. MACROANGIOPATIA Malattia dei grandi vasi sanguigni. Placche aterosclerotiche e …

N

NEFROLOGO Medico con specializzazione in malattie del rene. NEFROPATIA Termine che sta ad indicare una condizione di compromissione della funzionalità renale. In particolare, la Nefropatia Diabetica è una compromissione renale causata dal cattivo controllo glicemico determinato dalla malattia diabetica. Un buon controllo metabolico consente al paziente diabetico di minimizzare il rischio di complicanze quali la …

Pagina 1 di 212