Bere quantità moderate di alcolici aiuta a prevenire l’aterosclerosi?

Alcuni studi hanno dimostrato che il consumo di alcolici in moderata quantità può servire ad aumentare quella frazione di colesterolo, detto colesterolo HDL, che ha un ruolo protettivo nei confronti dell’infarto. Bisogna però considerare che il consumo di alcol comporta una introduzione di calorie che va conteggiata nella quota delle calorie totali giornaliere della dieta. …

Anche se seguo le indicazioni che mi ha dato il mio diabetologo, la glicemia spesso varia in modo incontrollato.

Il valore della glicemia è influenzato dall’alimentazione, dalla terapia, dall’attività fisica, ma anche dai cambiamenti ormonali e dallo stato di benessere psichico o di stress del soggetto. Quindi è normale una certa variabilità giornaliera della glicemia. Se le escursioni glicemiche sono troppo alte e frequenti conviene confrontarsi con il diabetologo e provare magari nuovi aggiustamenti …

La dieta è così importante per i diabetici?

L’alimentazione  nel trattamento del diabete è di primaria importanza, anche se esistono differenze tra le due forme. Nei pazienti con diabete di tipo 1, imparando il conteggio dei carboidrati, si può seguire un regime alimentare normocalorico come quello delle persone non diabetiche, con una composizione della percentuale dei componenti nutrizionali tendenti a  50/60 % delle …

Posso, occasionalmente, bere superalcolici?

Possono essere concessi soltanto “occasionalmente”, ma assunti a stomaco pieno, in quanto il loro consumo a digiuno inibisce la produzione epatica di glucosio e, quindi, può determinare più facilmente ipoglicemia. È bene, comunque, evitare sia gli aperitivi che gli amari, in quanto contengono zucchero in quantità variabili.

Perché il diabetologo mi consiglia sempre di mangiare alimenti ricchi di fibre vegetali?

Le fibre hanno un ruolo importante nella dieta di un diabetico: sono contenute in alimenti vegetali e costituiscono una parte che non viene digerita e per questo non assorbita dall’intestino. Le fibre, inoltre, rallentano l’assorbimento di zuccheri e di grassi dall’intestino al sangue. Gli alimenti più ricchi di fibre sono: i legumi (fagioli, piselli, ceci, …

Perché sono utili le fibre?

La fibra alimentare, è ormai assodato, svolge un ruolo determinante nell’alimentazione dell’uomo. Il problema è emerso negli ultimi anni in seguito all’incremento notevole del consumo di alimenti eccessivamente raffinati ed all’eccesso calorico. La fibra è utile perché serve per ripristinare le condizioni di equilibrio della funzionalità intestinale, per ridurre l’apporto calorico totale accelerando il transito …

Da qualche settimana ho costanti crisi ipoglicemiche. Da cosa dipendono?

Probabilmente in questo periodo è diminuito il suo fabbisogno insulinico. Bisogna rispettare la terapia insulinica e la dieta, ma quando ci sono delle ipoglicemie ripetute non è necessario aumentare la dieta, bensì ridurre le unità di insulina, sempre chiedendo consiglio al proprio medico.

Seguo la terapia utilizzando molti cibi integrali ma ho spesso la glicemia alta.

Ottimi i cibi integrali ricchi in fibre vegetali che migliorano il transito intestinale e riducono l’assorbimento di zuccheri. Bisogna ricordare, tuttavia, che la dizione “integrale” non consente di aumentare le quantità e soprattutto non bisogna ricorrere ai “biscotti” in quanto contengono sempre saccarosio o fruttosio. Al posto dei biscotti, meglio le fette biscottate o i …

Pagina 1 di 212