Quando l'arteria si richiude

 

L'angioplastica è l'intervento chirurgico con il quale si ripristina il funzionamento delle arterie ostruite da coaguli di sangue. Durante l'operazione si introduce una sonda a palloncino nel vaso sanguigno intasato: gonfiando la sonda si ottiene la riapertura dell'arteria. I risultati dell'angioplastica a volte non sono duraturi: l'arteria può richiudersi mettendo a rischio la vita del paziente. Questo rischio è molto più comune tra chi soffre di diabete, come dimostrano i risultati di un recente studio francese. Da tempo si sapeva che la mortalità dopo un'angioplastica è più alta tra i diabetici, ma si ignorava la causa del fenomeno. Adesso si sa che tutto è dovuto al richiudersi delle arterie operate (ristenosi). Per limitare i danni occorrerà scegliere, per i pazienti diabetici, le tecniche di angioplastica in grado di evitare la ristenosi.

Circulation 2001;103