Talvolta capita di innervosirmi. Questo può influire sul decorso del diabete?

Il diabete è una condizione molto sensibile all’emotività e agli stati d’animo poiché esiste una stretta connessione funzionale tra sistema endocrino e sistema libico, paleoencefalo o “cervello affettivo”. La calma interiore e il benessere emotivo, ad esempio, stabilizzano la glicemia e facilitano il controllo del diabete. Viceversa, l’apprensione, l’inquietudine o l’ansia sono generalmente accompagnati dalla …

Mi trovo spesso imbarazzata: debbo dirlo o non dirlo, che sono diabetica?

È indubbiamente un problema, tuttavia noi siamo del parere che sia meglio dirlo, anche perché si consuma più energia a cercare di nascondere il diabete che a spiegare cosa sia. Tanto più che in generale è una condizione sotto controllo: un po’ come essere allergici, oppure dover portare gli occhiali. Il problema, infine, secondo noi, …

Va bene dirlo, ma a chi?

Ovviamente ai propri familiari e alle persone care che potranno offrire un utile sostegno anche morale. Per quanto riguarda gli altri dipenderà dal soggetto e dalla situazione. Se si è in trattamento insulinico può essere utile informare i colleghi (in modo che comprendano al meglio le vostre esigenze e sappiano aiutarvi in caso di crisi …

Voi consigliate di non nascondere la mia patologia. Per quali motivi?

Prima di tutto per la sicurezza personale: se si è insulinodipendenti, si può avere una crisi inaspettata in qualsiasi momento, e si potrebbe avere bisogno dell’aiuto di un insegnante o di un amico: se poi si fa sport, l’istruttore o l’allenatore che ci segue deve saperlo. E anche se non si fa sport, andando in …

Il mio bambino non accetta il diabete, lo rifiuta. Che cosa posso fare?

È normale che un bambino inizialmente non accetti una condizione che richiede l’adozione di nuove abitudini e di determinati comportamenti. Tuttavia, è molto importante che il bambino sia aiutato e facilitato da chi gli è vicino nel processo di accettazione che generalmente accompagna le persone verso una serena e consapevole convivenza con la condizione diabete. …

Perché, in alcuni casi, non si fa affidamento soltanto sulla glicemia a digiuno?

Sono diabetico non insulinodipendente, obeso da due anni. Per tenere sotto controllo il diabete mi hanno consigliato una dieta per ottenere dei buoni livelli glicemici. In questo modo ho ottenuto realmente dei risultati. Il mio quesito è questo: perché il mio diabetologo non fa affidamento soltanto sulla glicemia a digiuno, ma la ritiene un dato …

Quando bisogna attuare controlli supplementari della glicemia?

È buona norma effettuare controlli glicemici supplementari, in aggiunta a quanto stabilito dal diabetologo, ogniqualvolta si sospettino valori glicemici anomali o si è in procinto di intraprendere attività che possano presentare margini di rischio ipoglicemico. Ogni persona con diabete deve imparare a riconoscere i segnali d’allarme legati all’ipoglicemia o all’iperglicemia e verificare con una misurazione …