mHealth e diabete di tipo 2, che ruolo hanno i feedback dei dispositivi sugli stili di vita?

Quanto contano i piccoli cambiamenti nello stile di vita per il benessere a lungo termine? Moltissimo, anche se spesso si presta poca attenzione alle conseguenze di decisioni piccole e ripetute prese nella quotidianità che, nel loro insieme, hanno un impatto notevole sulla salute: questo vale anche per condizioni come il diabete di tipo 2, in cui i cambiamenti legati allo …

Social media e diabete di tipo 1: un rapporto complesso

Negli ultimi anni i social media sono diventati parte integrante della vita quotidiana di molti adolescenti e giovani adulti che, contestualmente, hanno fatto della costruzione di un personaggio online e dei feedback dei coetanei una parte fondamentale delle relazioni interpersonali e dello sviluppo della loro identità.  Sembra che l’uso dei social media presenti sia rischi sia benefici per il benessere dei ragazzi: in …

Alfabetizzazione sanitaria: una risorsa per la gestione del diabete

Limiti nelle attività quotidiane e negli stili di vita, aderenza ai trattamenti, monitoraggio continuo: la gestione a lungo termine del diabete è impegnativa e richiede un ruolo attivo da parte dei pazienti stessi. Oltre alle misure diagnostiche e terapeutiche da adottare, per la prevenzione e la gestione di questa condizione è cruciale anche l’educazione all’autogestione dei pazienti: in questo modo …

Adolescenti e diabete di tipo 1, cosa pensano della transizione verso le cure da adulti?

“La più delicata delle transizioni”: con queste parole lo scrittore francese Victor Hugo, nel suo romanzo I lavoratori del mare, descrive l’adolescenza: in effetti, il periodo di passaggio tra l’infanzia e l’età adulta è un momento complesso della vita, denso di stravolgimenti fisici, psicologici e sociali.  I giovani con malattie croniche come il diabete di tipo 1, poi, devono …

Diabete di tipo 1 e telemedicina, cosa ne pensano i medici?

Offrendo servizi di qualità, ma con maggiore flessibilità rispetto alle opzioni tradizionali, le visite mediche in videoconsultostanno acquisendo una notevole importanza come innovativo sistema di comunicazione medico-paziente e per integrare efficientemente l’assistenza ambulatoriale delle persone affette da malattie croniche come il diabete, soprattutto in categorie specifiche, come i pazienti pediatrici.  Si tratta di un processo iniziato da tempo, che la pandemia …

Diagnosi di diabete di tipo 2: un momento “di insegnamento”?

Lo dice la ricerca, ma, purtroppo, anche l’esperienza comune: quando viene diagnosticata una malattia, specie se cronica, si tratta sempre di un momento altamente emotivo nella vita di un paziente. In particolare, in caso di malattie come il diabete di tipo 2, numerosi studi hanno osservato che, al momento della diagnosi, le persone provano in varia misura sentimenti associati alla rabbia, …

mHealth e diabete: quali sono le barriere delle persone anziane?

Telemedicina, servizi web-based, dispositivi indossabili, app per smartphone e non solo: negli ultimi anni, le tecnologie dell’informazione e della comunicazione sono diventate fondamentali per la nostra salute. In particolare, recentemente sono emersi i servizi sanitari da fruire attraverso i dispositivi mobili che possono essere riassunti sotto il termine di mHealth, che si riferisce soprattutto alle tecnologie basate su smartphone e app. Rispetto …

Diabete, il ruolo delle nuove tecnologie sull’automonitoraggio del glucosio

Nella cura e nella gestione del diabete il ruolo ricoperto dalle persone che ne sono affette è fondamentale: in particolare, l’automonitoraggio del glucosio nel sangue è cruciale per mantenere un adeguato controllo dello stato glicemico, specie quando si assume l’insulina. Avere informazioni costanti sui propri livelli di glicemia consente alle persone con diabete di valutare il proprio stato …

Mobile health: uno strumento per favorire l’autogestione nei pazienti con diabete

Quando si parla di condizioni croniche come il diabete, il self management è un punto fondamentale perché i pazienti gestiscano in maniera ottimale la malattia e affinché costruiscano un rapporto di collaborazione con i professionisti sanitari che li seguono.  Negli ultimi anni, grazie all’avvento della digital health, questo obiettivo sembra ancora più semplice da realizzare: in particolare, gli strumenti digitali su dispositivi …

Il volto del diabete di tipo 1, disegnato dai giovani e bambini

Che volto ha il diabete? È questa la domanda a cui uno studio qualitativo, condotto in maniera preliminare su un piccolo numero di bambini e adolescenti con diabete di tipo 1, ha cercato di rispondere, indagando la comprensione dell’esperienza vissuta dai giovani con questa condizione attraverso il disegno. Dalle produzioni artistiche dei partecipanti e dai successivi colloqui con …